header2018

Il ministro della Salute ha firmato d'intesa con il presidente del Friuli Venezia Giulia l'ordinanza che contiene le disposizioni per contrastare l'emergenza epidemiologica da coronavirus.

Considerata la contiguità territoriale del Friuli Venezia Giulia rispetto al Veneto, dove si sono verificati finora 25 casi nei comuni di Vò e Mira e non è stato ancora identificato il caso indice, e tenuto conto che tale evento potrebbe allargare i focolai epidemici, sono state decise con l'ordinanza misure urgenti che saranno attive da domani fino al 1 marzo compreso.

Viene disposta la sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi in luogo pubblico o privato sia in luoghi chiusi che aperti al pubblico, anche di natura culturale, ludico, sportiva, religiosa; discoteche e locali notturni.

E' prevista la chiusura dei servizi educativi dell'infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie, corsi per educazione degli adulti e dei servizi per il diritto allo studio ad essi connessi, ad esclusione dei medici in formazione specialistica e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza.

Sospesi i servizi di apertura al pubblico dei musei e degli altri istituti e luoghi della cultura (le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici, i complessi monumentali), nonché l'efficacia delle disposizioni regolamentari sull'accesso libero o gratuito a tali istituti o luoghi.

Sospeso ogni viaggio di istruzione sia sul territorio nazionale che estero e previsto l'obbligo da parte di individui che hanno fatto ingresso nel Friuli Venezia Giulia da zone a rischio epidemiologico come identificate dall'Organizzazione Mondiale della Sanità di comunicare tale circostanza al Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda sanitaria competente per territorio per l'adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva.

Le misure igieniche per le malattie a diffusione respiratoria sono: lavarsi spesso le mani (a tal proposito viene raccomandato di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie, e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani); evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute; non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani; coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce; non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico; pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol; usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o si assiste persone malate; i prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi; contattare il Numero unico di emergenza 112 se si ha febbre o tosse o se si è tornati dalla Cina da meno di 14 giorni; gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus.

Le Direzioni sanitarie ospedaliere devono predisporre la limitazione dell'accesso dei semplici visitatori alle aree di degenza, preferibilmente una persona per paziente al giorno.

Le strutture sanitarie intermedie, quali Rsa, le residenze protette per anziani e le strutture socio-assistenziali dovranno anch'esse limitare l'accesso dei visitatori agli ospiti.

Viene raccomandato fortemente che il personale sanitario si attenga alle misure di prevenzione per la diffusione delle infezioni per via respiratoria nonchè alla rigorosa applicazione delle indicazioni per la sanificazione e disinfezione degli ambienti previste dalle circolari ministeriali.

Deve essere predisposta dagli organismi competenti la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutto il trasporto pubblico locale via terra, via aere e via acqua.

Vengono sospese le procedure concorsuali ad esclusione dei concorsi per personale sanitario.

fonte ARC

Qui il testo dell' ordinanza

Pubblichiamo il resoconto degli interventi eseguiti e delle forze messe in campo in questi giorni per fronteggiare il maltempo e l'alta marea che hanno colpito il comune di Muggia da martedì 12 a domenica 17 novembre

 

Martedì 12 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Svuotamento locali commerciali (e non) allagati a mezzo motopompe, svuotamento per permettere riapertura galleria allagata.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Ristorante Sal de Mar, Gelateria Jimmy, Trattoria Alla Marina, cantina stabile Largo Nazario Sauro 3, galleria centro Muggia.

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 20.00 del 12/11 alle 02.00 del 13/11

Totale ore intervento: 6 ore

Numero volontari impiegati: 12

Ore Uomo impiegate: 12 vol. x 6 ore = 72 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 5

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 24.00 del 12/11 alle 02.00 del 13/11

Totale ore intervento: 2 ore

Numero volontari impiegati: 3

Ore Uomo impiegate: 3 vol. x 2 ore = 6 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Mercoledì 13 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Ricevimento sacchetti vuoti da Protezione Civile Regionale, Ricevimento sabbia da Comune, Riempimento dei sacchetti con sabbia (circa 180 pz.), posa sacchetti di sabbia ai locali commerciali e non nelle zone a rischio, svuotamento locali allagati a mezzo motopompe, Riunione operativa alla sera con Sindaco/Assessori.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Via di Trieste zona rampa verso Santa Barbara (Molo Balota), Cantina stabile Largo Nazario Sauro 3

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Sportello Est Energy, Fioraio via Dante

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg, Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 07.00 alle 21.00

Totale ore intervento: 14 ore

Numero volontari impiegati: 12

Ore Uomo impiegate: 12 vol. x 14 ore = 168 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 6

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 14.00 alle 16.00

Totale ore intervento: 2 ore

Numero volontari impiegati: 2

Ore Uomo impiegate: 2 vol. x 2 ore = 4 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Resoconto intervento Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste:

Orario intervento: Dalle 10.00 alle 19.00

Totale ore intervento: 9 ore

Numero volontari impiegati: 6

Ore Uomo impiegate: 6 vol. x 9 ore = 54 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Giovedì 14 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Vigilanza territorio, riunione operativa alla mattina con Sindaco, Assessori e Forze dell’Ordine in campo, reperimento e taglio a misura e posa in opera di tavole per paratie d’emergenza da applicare sugli edifici pubblici a rischio di allagamento (Municipio e Duomo).

Zone in cui si è operato per fornitura e posa di paratie antiallagamento d’emergenza e sacchetti: Palazzo del Municipio, Anagrafe, Sala Negrisin, Duomo – P.za Marconi

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Trattoria Alla Marina, Fioraio via Dante, Bar Molto Ghiaccio, Cartoleria P.za Marconi, Est Energy, Negozio via Dante, Salus, Trattoria Alla Marina (aggiunta), Osteria Al Corridoio, Merceria via Dante, Parrucchiera, Fioraio via Battisti

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 08.00 alle 23.00

Totale ore intervento: 15 ore

Numero volontari impiegati: 10

Ore Uomo impiegate: 10 vol. x 15 ore = 150 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 3

Venerdì 15 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Vigilanza territorio e presenza costante tutta la mattina e primo pomeriggio in piazza unitamente a Sindaco e assessori come presidio, Recupero materiali posati in opera nel tardo pomeriggio/sera e numerazione tavole usate come paratie d’emergenza in modo da poterle riposizionare successivamente in caso di emergenza, riposizionamento in serata di sacchetti di sabbia in locali commerciali (e non), svuotamento con motopompe di locali allagati, apertura tombini sulla via di Trieste per deflusso acqua piovana.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Supermercato Tutto Pepe, abitazione a fianco del Supermercato Tutto Pepe in via Battisti

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Ristorante Ai 2 Leoni, Notaio in via Manzoni.

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg, Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 7.00 del 15/11 alle 02.00 del 16/11

Totale ore intervento: 19 ore

Numero volontari impiegati: 12

Ore Uomo impiegate: 12 vol. x 19 ore = 228 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 7

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 22.00 del 15/11 alle 02.00 del 16/11

Totale ore intervento: 4 ore

Numero volontari impiegati: 8

Ore Uomo impiegate: 8 vol. x 4 ore = 32 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Resoconto intervento Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste:

Orario intervento: Dalle 22.00 del 15/11 alle 02.00 del 16/11

Totale ore intervento: 4 ore

Numero volontari impiegati: 5

Ore Uomo impiegate: 5 vol. x 4 ore = 20 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Domenica 17 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Vigilanza territorio e presenza costante tutto il giorno, riempimento sacchetti di sabbia (circa 200 pz.), fornitura e posa in opera di sacchetti di sabbia in locali commerciali (e non), svuotamento con motopompe di locali allagati, apertura tombini sulla via di Trieste per deflusso acqua piovana, sopralluogo presso la Casa di Riposo.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Supermercato Tutto Pepe, abitazione a fianco del Supermercato Tutto Pepe in via Battisti, ristorante Sal de Mar

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Ristorante Sal de Mar, Supermercato Tutto Pepe, Trattoria La Marina.

Zone in cui si è operato per fornitura e posa di paratie antiallagamento d’emergenza e sacchetti: Palazzo del Municipio, Anagrafe, Sala Negrisin, Duomo – P.za Marconi.

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg, Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 9.00 alle 18.00

Totale ore intervento: 9 ore

Numero volontari impiegati: 10

Ore Uomo impiegate: 10 vol. x 9 ore = 90 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 3

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 11.00 alle 17.00

Totale ore intervento: 6 ore

Numero volontari impiegati: 11

Ore Uomo impiegate: 11 vol. x 6 ore = 66 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 3

Resoconto intervento Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste:

Orario intervento: Dalle 12.00 alle 16.00

Totale ore intervento: 4 ore

Numero volontari impiegati: 7

Ore Uomo impiegate: 7 vol. x 4 ore = 28 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Nel globale per tutti gli interventi dei giorni sopra indicati, le Ore/Uomo impiegate per quanto riguarda i Volontari di Protezione Civile sono state 918, così suddivise:

Gruppo Comunale Protezione Civile di Muggia: 708 ore

Gruppo Comunale Protezione Civile di San Dorligo della Valle / BREG: 108 ore

Corpo Pompieri Volontari Trieste: 102 ore

 

Hanno partecipato all'emergenza anche i Volontari dei Gruppi Comunali di Protezione Civile di Tavagnacco (UD) e Pozzuolo del Friuli (UD), i quali hanno messo in campo volontari e mezzi per provvedere al trasporto dei sacchetti di sabbia dalla SOR di Palmanova al nostro Comune.

 

34 millimetri di pioggia caduti tra le 13 e le 14 di mercoledì 2 ottobre hanno causato non pochi disagi in tutto il territorio comunale, mandando in crisi la viabilità e provocando allagamenti ad abitazioni e locali commerciali.

Immediato l’intervento dei volontari del Gruppo Comunale che ha provveduto ai primi interventi assieme a Vigili del Fuoco, Polizia Locale e Tecnici Comunali. Per coordinare al meglio tutti gli interventi presso il municipio è stato attivato il C.O.C. presieduto dal Sindaco.

Tre le squadre operative in azione più una di rinforzo dal BREG (San Dorligo della Valle - Dolina) hanno provveduto al recupero di alcune autovetture bloccate dall’acqua alta in località San Rocco e Molo Balota, allo svuotamento della galleria (completamente invasa dall’acqua), di negozi e abitazioni in via Battisti e di alcuni tratti di via di Trieste / via di Santa Barbara.

Un torrente è esondato in località San Rocco riversando sulla sede stradale notevole quantità di fango e detriti che sono stati rimossi in serata.

11 i volontari operativi con 4 mezzi, hanno operato sino alle 20.

 

 

A causa delle abbondanti precipitazioni che hanno interessato il territorio comunale, con un picco di 14 mm tra le 15 e le 16, del pomeriggio di lunedì 23 settembre, si sono registrati vari e disagi e allagamenti.

Tre squadre del Gruppo comunale sono state immediatamente allertate dal Sindaco e sono intervenute per il monitoraggio dei punti di presidio territoriali, in Calle Puccini per la verifica degli allagamenti e la messa in sicurezza dei tombini scoperchiati dalla furia dell’acqua, in via di Trieste e in strada per Chiampore per l'allagamento della sede stradale. In quest’ultimo intervento sono state utilizzate due motopompe da svuotamento, visto che il livello dell'acqua aveva superato i 40 centimetri.

Le attività si sono concluse attorno alle 21 e complessivamente sono stati impiegati sette volontari con tre automezzi.

 

Tenuto conto dell'Allerta Meteo diramata dalla Protezione Civile della Regione e visto il rapido peggioramento del tempo, i Volontari del Gruppo Comunale hanno operato una verifica preventiva del territoriocon particolare attenzione ai Punti di Presidio Territoriale.

Nessun problema di rilievo da segnalare se non lo scoperchiamento di qualche tombino in centro storico e l'allagamento di via di Trieste.

Sono stati otto i Volontari e due i mezzi impegnati per questa attività conclusasi attorno alle ore 20.

Nel pomeriggio di sabato 27 luglio una forte ondata di maltempo ha colpito il territorio comunale di Muggia causando parecchi problemi.

Il Gruppo Comunale, in coordinamento con l'Amministrazione Comunale è intervenuto con tre automezzi e nove volontari.

L'intervento principale si è svolto presso il supermercato di via Battisti ove il livello dell'acqua aveva raggiunto una altezza considerevole. Le operazioni si sono concluse attorno alle 19 ma i volontari sono rimasti in stato d'allerta anche nella giornata sucessiva, quando è stato compiuta una verifica della situazione.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29

muggianew

neve2

Cartiglio PE Muggia