header2018

Covid-19 - Assistenza soggetti deboli e anziani

 
Come preannunciato, il Comune di Muggia, con la collaborazione del Gruppo Comunale Volontari Protezione Civile - MUGGIA e del Gruppo Scout Muggia ha attivato un sistema di assistenza e sostegno a soggetti deboli o anziani del territorio (età maggiore di 70 anni) - ad esclusione di eventuali soggetti sottoposti a quarantena - per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, fornendo laddove necessario un servizio a domicilio di consegna degli acquisti di generi alimentari e di prima necessità (per esempio medicinali con ricetta) in modo da consentire loro di non dover correre rischi legati al contagio uscendo di casa.
 
La spesa sostenuta per le commissioni rimarrà a carico degli utenti.

 

Per usufruire del servizio

 contattare il Centro Operativo Comunale (C.O.C.) dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 18.00 al numero

 

040.3360101

 

coronavirus

DPCM 11 marzo 2020

  1. Sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità individuate nell’allegato 1, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  2. Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.
  3. Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle individuate nell’allegato 2.
  4. Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.
  5. Il Presidente della Regione con ordinanza di cui all’articolo 3, comma 2, del decreto legge 23 febbraio 2020 n. 6, può disporre la programmazione del servizio erogato dalle Aziende del Trasporto pubblico locale, anche non di linea, finalizzata alla riduzione e alla soppressione dei servizi in relazione agli interventi sanitari necessari per contenere l’emergenza coronavirus sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali. Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, di concerto con il Ministro della salute, può disporre, al fine di contenere l’emergenza sanitaria da coronavirus, la programmazione con riduzione e soppressione dei servizi automobilistici interregionali e di trasporto ferroviario, aereo e marittimo, sulla base delle effettive esigenze e al solo fine di assicurare i servizi minimi essenziali.
  6. Fermo restando quanto disposto dall’articolo 1, comma 1, lettera e), del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 e fatte salve le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza, le pubbliche amministrazioni, assicurano lo svolgimento in via ordinaria delle prestazioni lavorative in forma agile del proprio personale dipendente, anche in deroga agli accordi individuali e agli obblighi informativi di cui agli articoli da 18 a 23 della legge 22 maggio 2017, n. 81 e individuano le attività indifferibili da rendere in presenza.
  7. In ordine alle attività produttive e alle attività professionali si raccomanda che:
    1.  sia attuato il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
    2.  siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
    3.  siano sospese le attività dei reparti aziendali non indispensabili alla produzione;
    4.  assumano protocolli di sicurezza anti-contagio e, laddove non fosse possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro come principale misura di contenimento, con adozione di strumenti di protezione individuale;
    5.  siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;  
  8. per le sole attività produttive si raccomanda altresì che siano limitati al massimo gli spostamenti all’interno dei siti e contingentato l’accesso agli spazi comuni;
  9. in relazione a quanto disposto nell’ambito dei numeri 7 e 8 si favoriscono, limitatamente alle attività produttive, intese tra organizzazioni datoriali e sindacali.
  10. Per tutte le attività non sospese si invita al massimo utilizzo delle modalità di lavoro agile.

Efficacia di tali disposizioni: DAL 12 MARZO 2020 SINO AL 25 MARZO 2020.

DPCM 9 marzo 2020

  • In tutto il territorio della Regione Friuli Venezia Giulia sono da evitare spostamenti su tutto il territorio nazionale a meno che non siano motivati da ragioni di lavoro, necessità o salute;
  • sospesa l'attività didattica in scuole e università;
  • È vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico.
  • relativamente agli eventi e manifestazioni sportive:
  • Sono sospesi gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati.
  • Gli impianti sportivi sono utilizzabili, a porte chiuse, soltanto per le sedute di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, riconosciuti di interesse nazionale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e dalle rispettive federazioni, in vista della loro partecipazione ai giochi olimpici o a manifestazioni nazionali ed internazionali;
  • Resta consentito esclusivamente lo svolgimento degli eventi e delle competizioni sportive organizzati da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico;
  • In tutti tali casi, le associazioni e le societa' sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano;
  • Lo sport e le attivita' motorie svolti all'aperto sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della distanza interpersonale di un metro

Efficacia di tali disposizioni: DAL 10 MARZO 2020 FINO AL 3 APRILE 2020.

 

Modulo Autodichiarazione per gli SPOSTAMENTI motivati da ragioni di lavoro, necessità o salute QUI

 

Pubblichiamo il resoconto degli interventi eseguiti e delle forze messe in campo in questi giorni per fronteggiare il maltempo e l'alta marea che hanno colpito il comune di Muggia da martedì 12 a domenica 17 novembre

 

Martedì 12 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Svuotamento locali commerciali (e non) allagati a mezzo motopompe, svuotamento per permettere riapertura galleria allagata.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Ristorante Sal de Mar, Gelateria Jimmy, Trattoria Alla Marina, cantina stabile Largo Nazario Sauro 3, galleria centro Muggia.

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 20.00 del 12/11 alle 02.00 del 13/11

Totale ore intervento: 6 ore

Numero volontari impiegati: 12

Ore Uomo impiegate: 12 vol. x 6 ore = 72 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 5

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 24.00 del 12/11 alle 02.00 del 13/11

Totale ore intervento: 2 ore

Numero volontari impiegati: 3

Ore Uomo impiegate: 3 vol. x 2 ore = 6 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Mercoledì 13 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Ricevimento sacchetti vuoti da Protezione Civile Regionale, Ricevimento sabbia da Comune, Riempimento dei sacchetti con sabbia (circa 180 pz.), posa sacchetti di sabbia ai locali commerciali e non nelle zone a rischio, svuotamento locali allagati a mezzo motopompe, Riunione operativa alla sera con Sindaco/Assessori.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Via di Trieste zona rampa verso Santa Barbara (Molo Balota), Cantina stabile Largo Nazario Sauro 3

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Sportello Est Energy, Fioraio via Dante

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg, Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 07.00 alle 21.00

Totale ore intervento: 14 ore

Numero volontari impiegati: 12

Ore Uomo impiegate: 12 vol. x 14 ore = 168 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 6

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 14.00 alle 16.00

Totale ore intervento: 2 ore

Numero volontari impiegati: 2

Ore Uomo impiegate: 2 vol. x 2 ore = 4 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Resoconto intervento Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste:

Orario intervento: Dalle 10.00 alle 19.00

Totale ore intervento: 9 ore

Numero volontari impiegati: 6

Ore Uomo impiegate: 6 vol. x 9 ore = 54 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Giovedì 14 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Vigilanza territorio, riunione operativa alla mattina con Sindaco, Assessori e Forze dell’Ordine in campo, reperimento e taglio a misura e posa in opera di tavole per paratie d’emergenza da applicare sugli edifici pubblici a rischio di allagamento (Municipio e Duomo).

Zone in cui si è operato per fornitura e posa di paratie antiallagamento d’emergenza e sacchetti: Palazzo del Municipio, Anagrafe, Sala Negrisin, Duomo – P.za Marconi

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Trattoria Alla Marina, Fioraio via Dante, Bar Molto Ghiaccio, Cartoleria P.za Marconi, Est Energy, Negozio via Dante, Salus, Trattoria Alla Marina (aggiunta), Osteria Al Corridoio, Merceria via Dante, Parrucchiera, Fioraio via Battisti

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 08.00 alle 23.00

Totale ore intervento: 15 ore

Numero volontari impiegati: 10

Ore Uomo impiegate: 10 vol. x 15 ore = 150 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 3

Venerdì 15 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Vigilanza territorio e presenza costante tutta la mattina e primo pomeriggio in piazza unitamente a Sindaco e assessori come presidio, Recupero materiali posati in opera nel tardo pomeriggio/sera e numerazione tavole usate come paratie d’emergenza in modo da poterle riposizionare successivamente in caso di emergenza, riposizionamento in serata di sacchetti di sabbia in locali commerciali (e non), svuotamento con motopompe di locali allagati, apertura tombini sulla via di Trieste per deflusso acqua piovana.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Supermercato Tutto Pepe, abitazione a fianco del Supermercato Tutto Pepe in via Battisti

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Ristorante Ai 2 Leoni, Notaio in via Manzoni.

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg, Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 7.00 del 15/11 alle 02.00 del 16/11

Totale ore intervento: 19 ore

Numero volontari impiegati: 12

Ore Uomo impiegate: 12 vol. x 19 ore = 228 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 7

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 22.00 del 15/11 alle 02.00 del 16/11

Totale ore intervento: 4 ore

Numero volontari impiegati: 8

Ore Uomo impiegate: 8 vol. x 4 ore = 32 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Resoconto intervento Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste:

Orario intervento: Dalle 22.00 del 15/11 alle 02.00 del 16/11

Totale ore intervento: 4 ore

Numero volontari impiegati: 5

Ore Uomo impiegate: 5 vol. x 4 ore = 20 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Domenica 17 novembre

Operazioni e lavori eseguiti (descrizione generale): Vigilanza territorio e presenza costante tutto il giorno, riempimento sacchetti di sabbia (circa 200 pz.), fornitura e posa in opera di sacchetti di sabbia in locali commerciali (e non), svuotamento con motopompe di locali allagati, apertura tombini sulla via di Trieste per deflusso acqua piovana, sopralluogo presso la Casa di Riposo.

Zone in cui si è operato con motopompe da svuotamento: Supermercato Tutto Pepe, abitazione a fianco del Supermercato Tutto Pepe in via Battisti, ristorante Sal de Mar

Zone in cui si è operato per fornitura e posa sacchetti sabbia: Ristorante Sal de Mar, Supermercato Tutto Pepe, Trattoria La Marina.

Zone in cui si è operato per fornitura e posa di paratie antiallagamento d’emergenza e sacchetti: Palazzo del Municipio, Anagrafe, Sala Negrisin, Duomo – P.za Marconi.

Ulteriori interventi previsti dal Piano Comunale di Protezione Civile: Sopralluoghi e verifica dei Punti di Presidio Comunali.

Forze intervenute: Volontari di Protezione Civile di Muggia e supporto dei Volontari di Protezione Civile di San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg, Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste

Resoconto intervento Protezione Civile Muggia:

Orario intervento: Dalle 9.00 alle 18.00

Totale ore intervento: 9 ore

Numero volontari impiegati: 10

Ore Uomo impiegate: 10 vol. x 9 ore = 90 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 3

Resoconto intervento Protezione Civile San Dorligo della Valle / Vigili del Fuoco Volontari Breg:

Orario intervento: Dalle 11.00 alle 17.00

Totale ore intervento: 6 ore

Numero volontari impiegati: 11

Ore Uomo impiegate: 11 vol. x 6 ore = 66 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 3

Resoconto intervento Associazione Corpo Pompieri Volontari Trieste:

Orario intervento: Dalle 12.00 alle 16.00

Totale ore intervento: 4 ore

Numero volontari impiegati: 7

Ore Uomo impiegate: 7 vol. x 4 ore = 28 ore/uomo

Mezzi operativi in campo: 2

Nel globale per tutti gli interventi dei giorni sopra indicati, le Ore/Uomo impiegate per quanto riguarda i Volontari di Protezione Civile sono state 918, così suddivise:

Gruppo Comunale Protezione Civile di Muggia: 708 ore

Gruppo Comunale Protezione Civile di San Dorligo della Valle / BREG: 108 ore

Corpo Pompieri Volontari Trieste: 102 ore

 

Hanno partecipato all'emergenza anche i Volontari dei Gruppi Comunali di Protezione Civile di Tavagnacco (UD) e Pozzuolo del Friuli (UD), i quali hanno messo in campo volontari e mezzi per provvedere al trasporto dei sacchetti di sabbia dalla SOR di Palmanova al nostro Comune.

 

34 millimetri di pioggia caduti tra le 13 e le 14 di mercoledì 2 ottobre hanno causato non pochi disagi in tutto il territorio comunale, mandando in crisi la viabilità e provocando allagamenti ad abitazioni e locali commerciali.

Immediato l’intervento dei volontari del Gruppo Comunale che ha provveduto ai primi interventi assieme a Vigili del Fuoco, Polizia Locale e Tecnici Comunali. Per coordinare al meglio tutti gli interventi presso il municipio è stato attivato il C.O.C. presieduto dal Sindaco.

Tre le squadre operative in azione più una di rinforzo dal BREG (San Dorligo della Valle - Dolina) hanno provveduto al recupero di alcune autovetture bloccate dall’acqua alta in località San Rocco e Molo Balota, allo svuotamento della galleria (completamente invasa dall’acqua), di negozi e abitazioni in via Battisti e di alcuni tratti di via di Trieste / via di Santa Barbara.

Un torrente è esondato in località San Rocco riversando sulla sede stradale notevole quantità di fango e detriti che sono stati rimossi in serata.

11 i volontari operativi con 4 mezzi, hanno operato sino alle 20.

 

 

A causa delle abbondanti precipitazioni che hanno interessato il territorio comunale, con un picco di 14 mm tra le 15 e le 16, del pomeriggio di lunedì 23 settembre, si sono registrati vari e disagi e allagamenti.

Tre squadre del Gruppo comunale sono state immediatamente allertate dal Sindaco e sono intervenute per il monitoraggio dei punti di presidio territoriali, in Calle Puccini per la verifica degli allagamenti e la messa in sicurezza dei tombini scoperchiati dalla furia dell’acqua, in via di Trieste e in strada per Chiampore per l'allagamento della sede stradale. In quest’ultimo intervento sono state utilizzate due motopompe da svuotamento, visto che il livello dell'acqua aveva superato i 40 centimetri.

Le attività si sono concluse attorno alle 21 e complessivamente sono stati impiegati sette volontari con tre automezzi.

 

Tenuto conto dell'Allerta Meteo diramata dalla Protezione Civile della Regione e visto il rapido peggioramento del tempo, i Volontari del Gruppo Comunale hanno operato una verifica preventiva del territoriocon particolare attenzione ai Punti di Presidio Territoriale.

Nessun problema di rilievo da segnalare se non lo scoperchiamento di qualche tombino in centro storico e l'allagamento di via di Trieste.

Sono stati otto i Volontari e due i mezzi impegnati per questa attività conclusasi attorno alle ore 20.

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

muggianew

Cartiglio PE Muggia