Si è tenuta in piazza Marconi a Muggia, l'edizione 2018 di IO NON RISCHIO, iniziativa del Dipartimento della Protezione Civile, per diffondere la cultura della prevenzione e sensibilizzare i propri concittadini sul rischio sismico, sul rischio alluvione e sul maremoto. 

L’edizione 2018 ha coinvolto oltre 3.400 volontari, tra sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, gruppi comunali e associazioni locali di tutte le regioni d’Italia.

“Io non rischio” – campagna nata nel 2011 per sensibilizzare la popolazione sul rischio sismico – è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas-Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e Reluis-Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica. L’inserimento del rischio maremoto e del rischio alluvione ha visto il coinvolgimento di Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, Ogs-Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, AiPo-Agenzia Interregionale per il fiume Po, Arpa Emilia-Romagna, Autorità di Bacino del fiume Arno, CamiLab-Università della Calabria, Fondazione Cima e Irpi-Istituto di ricerca per la Protezione idro-geologica.

Nella piazza di Muggia, ove erano presenti i Volontari dei Gruppi Comunali di Protezione Civile di Muggia, Trieste e Duino-Aurisina, sono stati affrontati i temi riguardanti i corretti comportamenti da tenere prima, durante e dopo un terremoto o un'alluvione.

 

iononrischio18-1.jpg iononrischio18-10.jpg iononrischio18-11.jpg

iononrischio18-12.jpg iononrischio18-13.jpg iononrischio18-14.jpg

iononrischio18-15.jpg iononrischio18-16.jpg iononrischio18-17.jpg

iononrischio18-18.jpg iononrischio18-19.jpg iononrischio18-2.jpg

iononrischio18-20.jpg iononrischio18-21.jpeg iononrischio18-3.jpg

iononrischio18-4.jpg iononrischio18-5.jpg iononrischio18-6.jpg

iononrischio18-7.jpg iononrischio18-8.jpg iononrischio18-9.jpg